Carmela RICCIARDI

 

Anni?

42

 

Qual è la tua più grande soddisfazione?  

Non ho una soddisfazione più grande di un’altra…Certamente aiutare il prossimo mi gratifica. Quando vedo il mio prossimo star bene, quando vedo il mio prossimo darsi una altra possibilità è allora che mi sento soddisfatta. Sono soddisfatta quando vedo i giovani appassionarsi alla vita e alla cultura, son soddisfatta quando giovo dell’abbraccio di un amica/o.

 

Chi sei?  

Sono una persona, sono una donna che non smette di credere che un mondo più rispettoso e bello possa esistere, sono una donna che non accetta la disparità di genere, sono una donna che crede che a furia di combattere le cose possano cambiare. Non smetto di credere nelle persone e la cattiveria mi sgomenta come una bambina. Faccio fatica a tollerare lo spreco e le bugie, perché con gli anni ho capito che la verità, come l’amore, vince su tutto.

 

Cosa è per te la Politica?

Tutto è politica anche se ho fatto fatica ad accettarlo.

 

Perché hai aderito al progetto Salesi?

Ho un sogno per Sala Consilina e questo sogno l’ho visto disegnato nel programma di questo progetto e le persone che lo hanno disegnato mi è sembrato proprio che lo avessero cucito a misura del mio paese: persone che debbono per forza amare molto Sala per scrivere con tanto “rispetto”.

 

Cosa vorresti Salesi faccia per la tua Città?

Vorrei che Salesi facesse ritornare ai giovani la voglia di restare, la voglia di ricostruire tutti insieme il nostro paese, la voglia a chi è fuori di intravedere una ragione ed uno spiraglio per ritornare. Vorrei che Salesi restituisse la dignità alle persone depauperate e disperate. Vorrei che ricominciassimo da qui e tutti insieme.